Intervista al Sindaco Vittorio SCERBO

Pubblichiamo, qui di seguito, un’intervista al Sindaco Vittorio Scerbo, candidato, per il secondo mandato, per le elezione amministrative del 26 maggio 2019 per il rinnovo del Consiglio Comunale alla guida della Lista civica “Marcellinara Progetto Futuro”.

Quale bilancio di questo primo mandato da Sindaco del Comune di Marcellinara?

Un’esperienza bellissima e gratificante. Mettersi al servizio disinteressato della propria comunità è sicuramente l’esperienza che più fa crescere e che arricchisce, come persona innanzitutto. Essere il Primo Cittadino rappresenta un onore grande e carica della determinazione giusta per cercare di fare sempre il meglio per il bene di tutta la collettività. Quando si amministra – come ripeto spesso-  senza padri e padroni, rispondendo innanzitutto alla propria coscienza, le decisioni da assumere diventano quelle azioni necessarie per indirizzare in positivo il futuro di una comunità e di un territorio.Marcellinara in questi anni e’ cresciuta. Si è posta all’attenzione regionale e non solo, basti pensare all’opportunità di farsi conoscere in rubriche televisive e sulla stampa anche nazionale per le innovazioni amministrative sperimentate. I riflettori si sono accesi ora è necessario non farli spegnere proseguendo sul cammino tracciato.

Per quale motivo viene riproposta la ricandidatura?

Questa ricandidatura nasce nel momento stesso in cui, sul finire del 2017, quattro consiglieri hanno abbandonato il gruppo di maggioranza per costituire un pallido gruppo misto. Ho capito che bisognava segnare subito il passo e mettere una distinzione netta tra chi vuole bene veramente a Marcellinara, amministrandola responsabilmente, e chi bada ad altri interessi personali o di bottega, chiaramente evidenti. L’impegno e’ continuare a guardare al bene di Marcellinara combattendo chi vuole gettare fumo negli occhi alla gente per curare altro.

Voglio per questo ringraziare pubblicamente chi ha saputo mostrare lealtà e responsabilità nel mandare avanti con importanti risultati l’azione amministrativa del Gruppo “Marcellinara Progetto Futuro”: Gianpiero Cittadino, Vincenzo Gariano, Maria Scali, Saverio Gariano. A loro, oggi, si sono aggiunti Sonia Arturi, Giuseppe Bevacqua, Dario D’Amico, Ugo Puzzonia, Francesco Rizzuto, Cassandra Torchia.

Insieme a loro, e grazie al supporto di tanti cittadini impegnati, è ormai partito il cantiere di idee e progetti che completerà il percorso amministrativo avviato e renderà avvincenti le prossime sfide da affrontare. Si tratta di progetti già pronti per essere realizzati:l’autonomia idrica con ripristino di alcune sorgenti già individuate e che hanno superato il controllo dei parametri di potabilità, la riqualificazione di tutto il centro storico con finalità artistiche e di ricettività turistica e studentesca, l’ammodernamento di reti e infrastrutture già avviate ad esempio per pubblica illuminazione, o in corso per depuratori e rete idrica, l’innalzamento delle percentuali di differenziata dopo l’importante riconoscimento ottenuto di “Comune riciclone” della Calabria e l’avvio della tracciabilita’ dei rifiuti per la tariffazione puntuale che premierà i cittadini più virtuosi. E soprattutto nuovo slancio e sviluppo del territorio grazie all’utilizzo di diversi ettari di terreno recuperati nella zona di Serramonda, lungo la strada dei Due Mari, dopo una vertenza lunga oltre 50 anni.

Le aspettative per queste ultime settimane di campagna elettorale?

Mi aspetto un confronto serio e serrato. Ho già dato disponibilità a confronti pubblici con altri candidati su temi e problemi. Ma, al momento, non ho avuto risposte.Di solito un’Amministrazione uscente e’ bersagliata di sollecitazioni e attacchi. Mancano anche quelli strumentali. A questo punto ne deduco che si è amministrato bene e ne sono contento!

Osservo che si preferisce il sottobosco e il solito deleterio promessificio che, ormai, lascia il tempo che trova.

Rimpianti? Delusioni?

Nessun rimpianto, nessun rimorso! Due delusioni e sono bipartisan. E’ stato brutto nei primi mesi di Amministrazione, nel 2014, vedere chi era stato sconfitto in maniera chiara ed inequivocabile fomentare un clima di tensione, che poi ha visto sia TAR che Consiglio di Stato dare ragione all’Amministrazione in carica. Per questo mi auguro che tutto ciò non si ripeta più e ognuno risponda responsabilmente al compito affidato dagli elettori. La seconda delusione e’ quella di aver sbagliato le persone su cui ho riposto fiducia. Mai potevo pensare che in realtà dovevo guardarmi da chi mi sedeva e lavorava gomito a gomito. Il tempo, per fortuna, e’ l’unico giudice supremo.

E il futuro di Marcellinara?

Se chiudo gli occhi e penso alla nostra Marcellinara tra qualche decennio la immagino sempre più bella, attrattiva, accogliente e sicura sotto tutti i punti di vista: sociale, culturale, amministrativo, economico. La vedo come motore di tutto questo territorio tra i Due Mari, punto di riferimento per le terre dell’Istmo. Sicuramente può puntare su peculiarità evidenti dal punto di vista logistico e culturale. Demograficamente il nostro Comune sta cambiando. È tra i pochi in crescita demografica, attraendo dalle Città vicine. La sfida, per questo, si giocherà sui servizi e su servizi sempre più efficienti. Servizi alla persona e welfare sociale, con particolare attenzione agli anziani, viabilità intercomunale, innovazione tecnologica e interconnessione alla rete ad alta velocità per l’effettiva realizzazione della cittadinanza digitale, controllo e governo del territorio sempre più capillare, -tra l’altro è in fase di appalto la realizzazione della videosorveglianza comunale finanziata proprio di recente dal Ministero dell’Interno- tutela e salvaguardia ambientale per un territorio salubre e parchi per valorizzare il grande patrimonio naturalistico presente.

La bellezza è che ciascun cittadino continuerà ad essere attore protagonista in questa costruzione della Marcellinara del futuro. Avanti! Il futuro ci aspetta…

Breve profilo di Vittorio Scerbo: 39 anni, impiegato presso l’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro, nell’Area Comunicazione Istituzionale e Orientamento.
Alla laurea in Scienze della Comunicazione, conseguita all’Università degli Studi di Siena, negli anni, aggiunge le specializzazioni in Diritto Amministrativo, Comunicazione Istituzionale, Beni Culturali.
Nella tornata elettorale del 2009 per il rinnovo del Consiglio Comunale di Marcellinara, primo degli eletti, viene nominato Vicesindaco con deleghe al Personale, Comunicazione, Cultura, Attività Produttive. Carica questa che mantiene fino al 2014, quando, alla guida di “Marcellinara Progetto Futuro”, viene eletto Sindaco di Marcellinara per il quinquennio 2014-2019.
Nel 2013 viene selezionato per prendere parte alla Scuola Giovani Amministratori promossa sul territorio nazionale dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI).
Nel 2017 viene eletto nel Consiglio Regionale di ANCI Calabria e successivamente nominato componente del Comitato Direttivo.
Con l’ottimismo della volontà per far crescere e conoscere sempre meglio MARCELLINARA!

Vittorio SCERBO Candidato Sindaco

39 anni, impiegato presso l’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro, nell’Area Comunicazione Istituzionale e Orientamento.

Alla laurea in Scienze della Comunicazione, conseguita presso l’Università degli Studi di Siena, aggiunge, negli anni, le specializzazioni in Diritto Amministrativo, Comunicazione Istituzionale, Beni Culturali.

Nella tornata elettorale del 2009 per il rinnovo del Consiglio Comunale di Marcellinara, primo degli eletti, viene nominato Vicesindaco con deleghe al Personale, Comunicazione, Cultura, Attività Produttive. Carica questa che mantiene fino al 2014, quando, alla guida di “Marcellinara Progetto Futuro”, viene eletto Sindaco di Marcellinara per il quinquennio 2014-2019.

Nel 2013 viene selezionato per prendere parte alla Scuola Giovani Amministratori promossa sul territorio nazionale dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI).

Nel 2017 viene eletto nel Consiglio Regionale di ANCI Calabria e successivamente nominato componente del Comitato Direttivo.

Con l’ottimismo della volontà per far crescere e conoscere sempre meglio MARCELLINARA!

10. Cassandra TORCHIA

29 anni, diplomata presso il Liceo Scientifico “Luigi Siciliani” di Catanzaro con il massimo dei voti, è laureanda in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro.
Negli ultimi anni ha frequentato diversi corsi di formazione multidisciplinari inerenti i beni confiscati ed i beni comuni, i diritti del minore, i rapporti privatistici della Pubblica Amministrazione, l’educazione bancaria e finanziaria.
Contestualmente ai suoi studi giuridici ha coltivato la passione per la lettura perché “leggere è un ottimo metodo per nutrire il bagaglio di conoscenze ed affrontare le sfide che la vita ci presenta”.
Dinamica anche a livello parrocchiale, negli anni scorsi si è dedicata alle attività di catechesi.
E’ fermamente convinta che ognuno di noi, nel limite delle proprie possibilità, debba rendersi parte attiva nella vita politica del proprio paese perché questo consente di contribuire e partecipare alle scelte che condizionano le sorti del paese sia per la “nostra” che per le “future generazioni”.
Il suo motto: “con perseveranza e coerenza, dedizione e lungimiranza possiamo realmente sperare nello sviluppo di Marcellinara”.

9. Maria SCALI

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

60 anni, conseguito il Diploma di Analista Contabile, inizia, fin da giovanissima, il suo impegno attivo nella politica tra le fila della locale sezione della Democrazia Cristiana.
Negli anni 80 diventa la prima donna nella storia del Comune di Marcellinara a ricoprire la carica di Consigliere Comunale e, nel corso delle successive Consiliature, ricopre più volte la carica di Consigliere Comunale.
Un altro primato viene raggiunto nell’ultima Consiliatura. Nel dicembre 2017, a seguito dell’entrata in vigore del nuovo Statuto Comunale, alla cui stesura partecipa attivamente quale Componente della Commissione Consiliare preposta, viene eletta Presidente del Consiglio Comunale di Marcellinara, il primo appunto della sua storia.
Componente della Commissione Pari Opportunità, delegata dal Sindaco riguardo le Politiche Sociale e del Lavoro, ottiene importanti risultati grazie all’attivazione del Servizio Civile e dell’assistenza domiciliare nel nostro Comune e all’avvio dei tirocini dei soggetti in mobilità in deroga.
“Rinnovato impegno, continuità e coerenza”: il suo motto per questa nuova avventura amministrativa al servizio della comunità.

8. Francesco RIZZUTO

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, testo

53 anni, dipendente dell’Automobile Club d’Italia presso la Direzione Territoriale di Catanzaro. 
Giovanissimo viene eletto segretario della sezione FCGI di Marcellinara e prosegue poi la sua militanza nelle file del Partito Comunista Italiano prima e di Rifondazione Comunista poi.
Negli anni ’90 ricopre la carica di responsabile dell’organizzazione e successivamente di tesoriere nella federazione di Catanzaro del PRC. Accanto a queste cariche politiche nel 1995 viene eletto Consigliere del Comune di Marcellinara.
Nel 2006 lascia il PRC, ma continua il suo impegno politico in seno ad altre formazioni dell’area comunista.
Impegnato anche nel sindacalismo di base viene più volte eletto RSU nell’ambito della sua attività lavorativa. Contribuisce con impegno all’attività di grandi organizzazioni attive nel sociale quali Emergency e Libera. 
Suoi cavalli di battaglia sono l’impegno per la Politica con la P maiuscola, quella dei grandi ideali lontana da inciuci e intrallazzi, la tutela dei diritti dei lavoratori, la difesa dell’ambiente e il recupero delle tradizioni popolari di cui è grande cultore. Sue grandi passioni sono lo studio della storia di tutte le epoche ma in particolar modo del 900 e del movimento operaio, il cinema, il teatro e la letteratura. 
“Finché l’uomo sfrutterà l’uomo, finché l’umanità sarà divisa in padroni e servi, non ci sarà né normalità né pace. La ragione di tutto il male del nostro tempo è qui” (Pier Paolo Pasolini)

7. Ugo PUZZONIA

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, testo

40 anni, conseguito il diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Siciliani di Catanzaro interrompe il percorso universitario perché attirato dal mondo del lavoro. Nel 2005 inizia, con la qualifica di analista di laboratorio, l’attività lavorativa in un Gruppo aziendale specializzato nella produzione di cemento. Negli anni grazie alle numerose competenze acquisite, diventa Responsabile “Assurance Quality” del Gruppo.
Sposato con Silvia e padre di Lorenzo, il quale, oltre alla già forte voglia di mettersi in gioco, diventa il motivo scatenante della scelta di prendere parte alle prossime elezioni amministrative. Spera che l’esperienza che sta per vivere spinga anche lui ad interessarsi, in futuro, alla cosa pubblica, al prossimo e a quello che accade intorno a sé in maniera attiva. 
“Immagino per lui e per tutti i nostri figli – ci tiene a sottolineare – una Marcellinara moderna, ricca di servizi e dove il senso civico, l’educazione e l’onestà possano diventare il fondamento di una forte rinascita economica, politica e culturale”. 
Con l’occhio razionale di un padre, con il pragmatismo di un serio lavoratore e la mente e il cuore di un sognatore spera di poter dare un contributo fattivo al conseguimento di questi risultati per il bene di tutti i cittadini e della nostra Marcellinara.

6. Vincenzo GARIANO

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, testo

50 anni, Assessore nell’ultima consiliatura, dall’anno 2017, con deleghe su Personale, Affari generali e legali, Attività economiche e commerciali, Mercati, Pari opportunità.
Operatore Socio Sanitario presso una Casa di Cura e Centro di riabilitazione, vive la politica marcellinarese sin da piccolo seguendo le orme del padre Franco, più volte e per tanti anni Amministratore del Comune di Marcellinara. 
Sono anni di un forte e coerente impegno attivo nella vita amministrativa, sociale e sportiva marcellinarese.
Socio fondatore della Pro-Loco di Marcellinara negli anni 90, raggiunge buoni risultati calcistici,partendo dalla squadra della stessa Pro-Loco. Partecipa da fondatore al nuovo Gruppo Sportivo di Marcellinara, agli inizi del 2000, sia come calciatore, allenatore e Presidente dello stesso. 
Già Assessore e Consigliere Comunale nelle ultime tre consiliature. Rappresenta l’esperienza politica di “Marcellinara Progetto Futuro”.

5. Saverio GARIANO

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, barba e testo

25 anni, Diplomato in Elettronica e Telecomunicazioni nel 2012, consegue la laurea in economia aziendale nel gennaio 2016 presso l’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro. 
Durante gli studi, nel 2014, all’età di 20 anni, decide di accettare la proposta e scendere in campo in prima persona candidandosi nell’attuale squadra di maggioranza. Eletto consigliere comunale con delega in programmazione ed innovazione digitale, diviene il consigliere più giovane della storia del Comune di Marcellinara. Attualmente ricopre il ruolo di Capogruppo di Maggioranza e la carica di consigliere all’interno dell’Unione dei Comuni dell’Istmo. 
Dal 2016 lavora per un’azienda italiana attiva nel settore del trasporto di merci e corriere espresso, con il ruolo di operatore ICT. 
Durante la sua esperienza amministrativa degli ultimi 5 anni fornisce il suo contributo per l’organizzazione delle iniziative pubbliche, la creazione e l’integrazione del sito web, l’app del Comune, la ricerca delle fonti di finanziamento esterne per la realizzazione di progetti di sviluppo che favoriscono l’intera comunità. L’obiettivo per il prossimo quinquennio sarà quello di una crescita personale e l’acquisizione di nuove conoscenze amministrative, al fine di intercettare maggiori risorse dalla programmazione comunitaria che deve diventare la base di sviluppo del nostro territorio.